Sei qua
Homepage > Guida acquisti > GUIDA ALL’ACQUISTO DEL VINO

GUIDA ALL’ACQUISTO DEL VINO

cena con amici

DA POCHI EURO ALL’INFINITO

“Il vino costa. A volte poco, più volte tanto. Sta a noi decidere quanto investire in una bella bottiglia di vino. Non sempre siamo compresi da chi non ha la passione viscerale per il nettare di Bacco. Ma alla fine tutte le passioni sono uguali. Ci rubano un pezzo di cuore e, molto spesso, anche un bel pezzo di portafoglio!”

guida all'acquisto del vino

Proseguo le mie indagini di acquisto del vino. Nel primo articolo ho cercato di capire dove si possa acquistare il vino. Adesso sento la curiosità di capire quanto si possa spendere per una bella bottiglia di vino. Ovviamente il mondo del vino conosce prezzi che possono andare verso l’infinito ed oltre!

Ma la maggior parte delle persone vivono in una dimensione terrena, non metafisica. Pertanto i prezzi finiscono per avere sempre un “tetto massimo consentito”. Nulla vieta di osare o di volare nei cieli dei prezzi da capogiro. Ma il buon senso o, più semplicemente, la grandezza del nostro portafoglio spesso ci riportano nei ranghi.

IL VINO NON HA PREZZO MASSIMO

guida all'acquisto del vino

Andare verso l’alto con i prezzi è facile, basta scegliere una bottiglia dal nome altisonante o di annata particolare. Più difficile scegliere una bottiglia al giusto prezzo, cioè quasi sempre quello confacente al nostro portafoglio.

Oppure ci facciamo guidare da eventuali offerte o sconti. Qua parlo soprattutto per chi compra il vino nella grande distribuzione, vera e propria maestra nel farci nascere le esigenze d’acquisto anche quando non le abbiamo.

Ma proviamo a fare chiarezza su come acquistare un vino e su cosa scegliere per essere sicuri di spendere bene i propri soldi. Nelle prossime righe vi darò qualche consiglio pratico per avere “più certezza” di fare un buon acquisto. Ho detto appositamente più certezza e non la “matematica certezza” per vari motivi.

Innanzitutto sfido a trovare chi abbia degustato tutti i tipi di vini al mondo? Se non lo si è fatto ( come è probabile ), capiterà sempre un vino che non sappiamo catalogare. Per seconda cosa ogni annata è diversa dalla precedente. Le aziende che fanno vino con tutti i crismi del caso, non hanno la bacchetta magica.

Credo che vorrebbero una certezza di quantità e qualità di vendemmia, in primis, oltre ad indovinare il risultato finale in bottiglia. Guardando ai tempi recenti, in fin dei conti, la vendemmia 2014 qualcosa ha insegnato.

QUINDI CHE REGOLE CI SONO PER UNA PERFETTA GUIDA ALL’ACQUISTO?

Guida all'acquisto del vino

Ma come siete curiosi! Parto anche dal presupposto che, per capire che vino acquistare, un pò di passione ed interesse vadano messi. Potrò sembrare ripetitivo ma se per voi il vino deve essere una “sottospecie di bibita colorata” che abbia un qualche grado alcolico, beh, allora risparmiatevi il seguito della lettura.

Se invece vi piace comprendere questo fantastico mondo del vino. Se esigete di premiarvi con una bottiglia che soddisfi le vostre aspettative. Qualora vi poniate umili di fronte al vino, capendone la sua naturale varietà ed incommensurabile infinità. Se riuscite ad immaginare gli sforzi ed i sacrifici che vi stanno dietro ad una produzione di qualità. Se non vi spaventa mettere in discussione i vostri gusti e le vostre certezze.

Bene! Se accettate tutto questo, allora siete nel posto giusto. Continuate pure la lettura!

ECCOVI LE 10 REGOLE SEGRETE PER LA GUIDA ALL’ACQUISTO DEL VINO

1 # Non esistono regole fisse nel mondo del vino. Così sfato subito l’elenco che segue. Il vino è già di per sé una creazione magnifica dell’uomo. Non ha bisogno di regole che lo stringano dentro i nostri comuni e limitati pensieri.

2 # Non facciamoci fregare dal marketing, dalle etichette e da come ci impacchettano il vino per meglio proporlo. Voi dovete bere il contenuto della bottiglia, mica l’etichetta! Inoltre le denominazioni mica sempre sono certezza di qualità? Vogliamo parlare di vini docg venduti a pochi spiccioli, oppure al contrario IGT che hanno fatto la storia del vino?

3 # Anche nel vino stanno nascendo le prime multinazionali oppure grandissime holding che cercano di monopolizzare il mercato attraverso varie aziende, dislocate nel territorio, proposte con etichette e nomi differenti. Si possono anche fare acquisti interessanti al supermercato. Ne parla anche Dissapore in questo articolo.

4 # Il vino è una sostanza viva, che risente di come viene trattato. Calore, troppa luce e maltrattamenti in genere non fanno bene al vino. Innanzitutto assicuriamoci che venga trattato a dovere! Rispettiamo il vino!

5 # Se conosciamo una o più tipologie di vino e basta, non significa che il mondo del vino finisca li! Ci sono tante diverse tipologie, italiane e straniere, non solo le solite note che ci risultano famigliari. Allarghiamo i nostri orizzonti, facciamo un piccolo sforzo.

6 # Grandi nomi o piccoli produttori? Senza citare qualcuno in particolare, i due emisferi del vino non sempre danno uguali certezze. Ci sono grandi produttori che fanno delle “bibite colorate al profumo di vino” e piccoli produttori che fanno dell’eccellenza la loro ragion d’essere. Ma anche il contrario! Informiamoci, studiamo e prendiamo informazioni prima di fare un acquisto.

7 # Il prezzo è indicatore di qualità? Si e no. Non sempre riesce a darci un’idea precisa della qualità del contenuto. Ho visto vini costare un pò di quattrini e deludermi come un gelato che si scioglie al sole, mentre vini a “prezzo onesto” che mi hanno sorpreso per la loro integerrima onestà. Su questo argomento vi consiglio un interessante articolo di Intravino.

guida all'acquisto del vino

ANCORA QUALCUNA E FINIAMO LA GUIDA ALL’ACQUISTO

8 # Quindi il prezzo non mi dice nulla? In realtà qualcosa ci racconta. Ma tutto dipende dallo studio delle considerazioni fatte nelle regole precedenti. Ci sono vini prodotti in basse quantità da piccoli produttori che costano un occhio della testa, ma con un motivi più che oggettivi. E ci sono vini di grandissimi produttori che si sono guadagnati sul campo i galloni di “eroi enologici”.

9 # Come faccio a scegliere bene? Serve conoscenza, è indubbio. Ma anche un buona dose di curiosità che ci permetta di scoprire produttori, tipologie o vini che non abbiamo mai degustato prima. A volte serve anche buttarsi per sperimentare ed imparare. In fin dei conti come facciamo a renderci conto delle differenze tra un vino e l’altro, se non proviamo un range che va dal poco buono fino all’inimitabile?

10 # Quindi qual è il segreto? È la passione. È questo il segreto che può guidare le nostre scelte. Se non l’abbiamo e non la uniamo alla voglia di scoperta e di apprendimento, allora i bancali di vini in offerta al minor prezzo possibile sono li ad attenderci.

Tutto passa da qua! Non serve essere sommelier, blogger, giornalisti o massimi esperti del settore. Si inizia sempre da una nostra predisposizione ed apertura mentale a volerne capire di più. Il vino è meraviglioso nella sua essenza. Da secoli è un fido compagno dell’umanità, presente in molti degli appuntamenti più importanti e significativi della nostra storia.

Adesso siete disposti a dare più attenzione alla scelta del vino?

di MORRIS LAZZONI

VinoperPassione

Il vino è semplice da capire, basta avere passione

vinoperpassione2015@gmail.com

1 Agosto 2017. © Riproduzione riservata

 

Lascia un commento

Top