Sei qua
Homepage > Bollicine > CHE VINO IN ESTATE? VOLUME 1

CHE VINO IN ESTATE? VOLUME 1

estate di VinoperPassione

UN’EQUAZIONE PERFETTA = VINO + ESTATE

“L’estate è la stagione delle vacanze. Ma anche delle giornate lunghe e delle cene in compagnia. Può mancare il vino in quelle situazioni? Certo che no! E allora vediamo quali vini possiamo abbinare alle nostre occasioni.”

vino d'estate al mare

Tanti si chiederanno perché sia necessario parlare di vino legato a una situazione. Magari vi state chiedendo se non sia più semplice fare un normale abbinamento cibo/vino. Il manuale del sommelier vorrebbe quello, ma le regole a volte sono fatte anche per essere infrante no?

IL VINO IN BASE ALL’OCCASIONE

Non voglio consigliare solo per stagionalità ma anche per TIPO DI INCONTRO che faremo in estate. L’estate non è solo fatta di feste in spiaggia, ma anche di tante occasioni formali e non in cui si può bere un bel bicchiere di vino. Di cosa vi parlerò quindi?

  1. CENA CON PARTNER: l’occasione più ROMANTICA O TRASGRESSIVA a seconda che sia il/la compagno/a della vita oppure un amante
  2. CENA CON AMICI: la situazione conviviale per eccellenza. Vedete voi se passarla in spiaggia, in giardino, in terrazza o dove preferite
  3. RIUNIONE DI LAVORO: mica ci si può solo divertire in estate, spesso si lavora come e più di prima
  4. CERIMONIE: capisco che vestirsi eleganti di tutto punto sia dura con il caldo. Ma come si fa a mancare al matrimonio, battesimo o compleanno del parente o dell’amico fidato?
  5. FESTE E BALLI: dalla spiaggia fino al giardino di casa è sempre ora di festa in estate!

PRIMA LE BOLLICINE

bollicine

Le bollicine vanno sempre bene, in ogni occasione. Sono ideali per una cena, per una cerimonia, per una festa oppure in un meeting di lavoro. Se sono metodo classico, è meglio. Ma in certi casi anche le bollicine metodo Martinotti possono essere ideali. Vediamo qualche spunto?

CENA CON PARTNER

RICCI CURBASTRO Franciacorta Satèn 2012: per brindare in modo elegante e raffinato con una bollicina spesso gradita anche dal gentil sesso.

CANTINA DELLA VOLTA “Trentasei” Lambrusco di Modena Spumante Doc 2012: un vitigno “nazional-popolare” reso nobile dal metodo classico e salito di rango.

BOLLINGER Special Cuvèe: uno Champagne fa sempre effetto e questo di Bollinger può veramente piacere a tutti.

CENA CON AMICI

DAL BELLO Prosecco d’Asolo Docg Celeber Extra Brut: già non siamo a Valdobbiadene ma ad Asolo, in più si parla di Extra Brut, un dosaggio quasi sconosciuto al prosecco. Ma con gli amici si può azzardare.

LETRARI Trento Doc Dosaggio Zero Riserva 2009: un vero metodo classico trentino, lineare e ben fatto come la titolare Lucia sa fare. Non delude mai e fa scoprire le “altre vie del Trentino”.

OPIFICIO DEL PINOT NERO Cinque Pas Dosè: è un metodo classico alternativo con beva “molto maschia”. Ma se ci sono degli amici curiosi, val bene la scommessa.

RIUNIONE DI LAVORO

BORTOLOMIOL Prosecco Superiore Extra Dry Docg Banda Rossa: se si deve rispettare il giusto rapporto qualità/prezzo, ma si vuol mantenere una dignità di etichetta.

CÀ ROVERE Brut: un metodo classico da una zona “alternativa” come i Colli Berici che mette insieme Garganega e Chardonnay per un prodotto centrato nel prezzo e nella qualità.

CASCINA CHICCO Cuvèe Zero: hanno scomodato il “Re Nebbiolo” per una bollicina metodo classico che si rende piacevole, per dimostrare che anche i “vitigni regali” possono trasformarsi.

Estate di VinoperPassione

CERIMONIE

FERRARI Riserva del Fondatore Giulio Ferrari Trento Doc 2002: consiglierò anche dopo un prodotto della casa trentina. Ma come si fa a lasciar fuori dalla lista la bollicina italiana più conosciuta al mondo?

JACQUESSON Extra Brut Cuvèe N° 739: uno champagne di carattere e personalità per dare un messaggio ben preciso agli ospiti riguardo ai nostri gusti.

LORENZ MARTINI Comitissa Brut 2012: per fare gli alternativi e sorprendere gli invitati si può proporre questo metodo classico dell’Alto Adige. Produzione limitata e grande raffinatezza.

FESTE E BALLI

SU’ENTU Brut Rosè: un metodo Charmat dal sud della Sardegna elaborato da Cannonau che sorprende per freschezza e piacevolezza. Ideale per i momenti gioiosi di festa.

LOUIS ROEDERER Brut Premier: un classico degli Champagne che lascia il segno per continuità nel tempo e certezza del risultato. In tre parole: vai sul sicuro.

FERRARI Perlè 2008 Trento Doc: è un nome scontato, lo so! È vero che fa fare bella figura, ma c’è anche tanta sostanza a un prezzo giusto.

Questi sono spunti e non dogmi. Vi serve sapere se ciò che consiglio, l’ho bevuto? Ovvio che si! Non mi permetterei mai di dare consigli a scatola chiusa. Continuate voi la lista: 15 tipi di bollicine non possono rappresentare tutto il panorama mondiale.

Se avete spunti o riflessioni, scrivetemi via mail o commentate l’articolo : mi farà piacere scambiare le opinioni con voi. Chissà che non possa imparare o scoprire qualcosa dalle vostre liste delle preferenze!

Appuntamento a breve con il VOLUME 2 dedicato ai VINI BIANCHI.

di MORRIS LAZZONI

VinoperPassione

Il vino è semplice da capire, basta avere passione

vinoperpassione2015@gmail.com

23 Giugno 2017. © Riproduzione riservata

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2 thoughts on “CHE VINO IN ESTATE? VOLUME 1

Lascia un commento

Top